Regolarizzare un contratto d’affitto in nero

L’inquilino che ha un contratto di affitto “in nero” non registrato all’Agenzia delle Entrate, oppure un contratto di affitto registrato ma ad un canone inferiore rispetto a quello effettivo, o ancora ha un contratto di comodato fittizio registrato, può “sistemare” la propria posizione e così beneficiare di notevoli vantaggi economici e fiscali.

Per conoscere le istruzioni e tutti i vantaggi per regolarizzare il contratto di affitto “in nero” scarica il documento sottostante.

Condividi!
  • Facebook
  • Twitter
  • email